Effetti ambientali per il dragaggio al porto di Salerno, firmata convenzione

Indagare sugli effetti ambientali delle operazioni di dragaggio del porto di Salerno è lo scopo di una convenzione firmata ieri tra l’Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno Centrale e Arpac, l’Agenzia regionale di protezione ambientale campana.

Con questo accordo, Arpac si impegna a monitorare il rumore e le emissioni in atmosfera prodotti dalle operazioni di movimentazione dei sedimenti e della sabbia dal fondale del porto.

Le operazioni di escavo dei fondali dello scalo marittimo salernitano, in programma a partire da novembre 2019, prevedono la rimozione di una quantità di sabbie superiore a tre milioni di metri cubi.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento