Edilizia scolastica, per Antonio Lombardi (Federcepi) serve task force in prefettura

Ritorna a parlare della condizione delle scuole salernitane Antonio Lombardi, presidente di Federcepi, la Federazione Nazionale Costruzioni, che pone l’attenzione sulla necessità di vigilare sulla sicurezza degli edifici scolastici e di affidare questo compito ad una task force in Prefettura.

Lombardi fa riferimento in particolare ai recenti crolli di solaio in una scuola di Angri, ai cedimenti nel cortile del Liceo Tasso di Salerno o nell’Aula Magna del Liceo Galilei Galilei, ma anche alle criticità in numerose scuole di Scafati e Cava de Tirreni. Molte scuole sono vecchie, molte non sono in regola con le norme antisismiche, ed altre sono state edificate in zone ritenute a rischio alluvionale, vulcanico o franoso. Il tutto rappresenta una minaccia per l’incolumità degli studenti. Lombardi poi rimarca che i finanziamenti necessari per la sicurezza, sebbene ci siano spesso rimangono bloccati da problemi burocratici.

“Auspichiamo – afferma Lombardi – un sollecito intervento del Prefetto affinché si attivi una unità di monitoraggio, in prefettura, che proceda alla verifica delle condizioni di sicurezza delle scuole di ogni ordine e grado, e, nel contempo, verifichi la disponibilità di risorse finanziarie per l’attivazione immediata degli interventi più urgenti”.

Lascia un Commento