Economia, le famiglie riducono la spesa per gli alimenti

La spesa delle famiglie italiane per gli alimenti si riduce di 300 euro, mentre sale di 1.100 euro all’anno quella per i servizi. Le spese obbligate costano ogni anno in media 7.400 euro a famiglia.

La Confcommercio evidenzia che dopo la continua crescita tra il 1995 e il 2013, la quota destinata agli alimenti negli ultimi 6 anni è in leggera diminuzione anche se rimane comunque elevata con un’incidenza nel 2019 di quasi il 41% sul totale dei consumi delle famiglie.

Le spese obbligate delle famiglie tra il 1995 e il 2019 sono quelle destinate ad abitazione, assicurazioni, carburanti e sanità.

Tra il 1995 e il 2019, la voce abitazione ha inciso maggiormente arrivando a mangiarsi, tra affitti, manutenzioni, bollette e utenze, circa 4.200 euro pro-capite. La quota di spesa destinata agli alimentari risulta in costante riduzione passando da poco più di 3.000 euro pro capite nel 1995 a 2.700 euro nel 2019. Nello stesso periodo aumenta la spesa per i servizi passata da 2.800 euro a quasi 3.900 euro.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento