Economia, Campania. Export in calo ma è boom per l’agroalimentare

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Export in calo del 6,6% in Campania, nel primo semestre del 2020, ma è in controtendenza l’agroalimentare che ha fatto registrare un +16,8%. E’ quanto indica l’aggiornamento congiunturale dell’economia campana di Bankitalia.

Nel primo semestre del 2020 le esportazioni campane sono calate del 6,6%. Un calo particolarmente consistente ha riguardato l’industria aeronautica (-30,9%), che ha risentito del rallentamento dei programmi produttivi dei principali committenti internazionali. Si è infine accentuata la caduta nel comparto della moda (abbigliamento, calzature, pellame).

 

La contrazione è stata comunque inferiore rispetto a quella registrata nel resto d’Italia. E’ in controtendenza, invece, l’export del settore agroalimentare, aumentato del 16,8%, in netta accelerazione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Una forte espansione si registra in particolare nel settore della pasta (+39,4, specie verso Stati Uniti e Regno Unito) e delle conserve (+10,6). Le vendite di prodotti lattiero-caseari hanno ripreso a crescere nei primi sei mesi del 2020.

Le importazioni sono calate nel semestre dell’11% e ha riguardato in particolare i settori della metallurgia, la filiera della moda, aeromobili e automotive.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp