“Ecogiustizia subito”, a Capaccio Paestum Legambiente chiede chiarezza sui carrier

‘Ecogiustizia subito’ è il testo scritto sullo striscione che, questa mattina, hanno esposto gli attivisti di Legambiente a Capaccio Paestum per chiedere che venga fatta subito chiarezza sull’emergenza ambientale che dalla scorsa primavera interessa tutto il mar Tirreno a causa della dispersione di dischetti in plastica (carrier), fuoriusciti dal depuratore di Capaccio Paestum.

Proprio sulla spiaggia nei pressi della foce del Sele, da dove i dischi in plastica si sono riversati in mare, circa cinquanta volontari di Legambiente hanno inscenato una protesta per non far calare l’attenzione sulla vicenda.

Lascia un Commento