Eccezionale intervento al Ruggi di Salerno, tre donazioni d’organo in contemporanea

Un eccezionale intervento chirurgico, per la prima volta in Italia, è stato realizzato all’Ospedale Ruggi di Salerno dall’Unità Operativa Complessa di Anestesia e Rianimazione: la gestione in contemporanea di tre donazioni d’organo. Si tratta di tre pazienti, di 62, 74 e 84 anni, per i quali è giunta a distanza di poche ore l’una dall’altra la volontà dei parenti di donare gli organi.

Il tutto è stato reso possibile grazie al gruppo di lavoro del Coordinamento Donazioni d’Organo Aziendale e a tutto il personale, medico e di comparto, che per 30 ore consecutive ha operato per portare a buon fine due donazioni multiorgano e una di cornee, prima con l’osservazione di morte e poi con il mantenimento. Tutti gli organi prelevati sono già stati impiantati.

“L’importanza di quanto accaduto – spiega l’Azienda ospedaliera universitaria di Salerno – sta non solo nell’eccezionalità della contemporaneità delle donazioni, ma nella constatazione che, finalmente, la cultura della donazione sta prendendo piede nella nostra provincia, e questo grazie anche ai processi di umanizzazione messi in atto che creano tra personale e parenti dei ricoverati in Rianimazione, una maggiore sinergia che può, poi, accompagnare i familiari o verso la felice guarigione del congiunto o nei percorsi più dolorosi”.

Lascia un Commento