Eboli, uno sportello per la tutela dei randagi

Un progetto comunale che vede coinvolti Asl, forze dell’ordine, guardie zoofile, guardie ambientali, associazioni animaliste, volontari animalisti e cittadini sensibili all’argomento per prevenire e diminuire il fenomeno del randagismo e del maltrattamento degli animali, incrementare le sterilizzazione degli animali randagi, incrementare le adozioni sia degli animali che sono ricoverati nei rifugi convenzionati e sia di quelli vaganti sul territorio, tutelare il benessere degli animali, promuovere campagne informative sulla microchippatura e sulla sterilizzazione.
Accade a Eboli dove sarà creato uno Sportello per la tutela degli Animali presso il Servizio Ambiente del Comune di Eboli.
 Il progetto, dunque, si pone come obiettivo generale la diminuzione del fenomeno del randagismo e la tutela degli animali presenti su tutto il territorio comunale, fornendo ai cittadini piena assistenza ed informazioni sulle procedure da seguire rispetto alle problematiche del tema.
Con la creazione del gruppo delle Guardie Zoofile volontarie, lo sportello coordinerà l’intervento delle stesse, a seconda dei casi da affrontare. Nell’ambito del progetto, vi è la volontà di istituire le cucce di quartiere, al fine di fornire un adeguato ricovero agli animali randagi. 

Lascia un Commento