Eboli, sorpreso a picchiare la moglie. Arrestato

E’ stato sorpreso mentre ancora sbatteva violentemente la testa della moglie contro una ringhiera nell’androne del palazzo. E’ accaduto ieri sera, a Santa Cecilia di Eboli. In manette è finito un marocchino di 33 anni.

Ad allertare i carabinieri sono stati alcuni residenti della zona che sentivano le urla disperate della donna provenire dall’edificio. 

I militari hanno fatto irruzione nel portone e bloccato l’extracomunitario. La ragazza aveva delle vistose ferite alla testa e perdeva sangue. Sul posto anche i sanitari del 118 che hanno soccorso la vittima e l’hanno immediatamente trasportata presso l’ospedale di Battipaglia.

L’arrestato veniva inizialmente condotto in caserma per le formalità di rito ove veniva dichiarato in arresto per lesioni personali aggravate e successivamente tradotto presso la casa circondariale di Salerno.

Lascia un Commento