Eboli, sequestrato caseificio; due denunce

Operazione a tutela dell’ambiente da parte dei militari della Guardia di Finanza di Eboli e del personale del Nucleo Provinciale Guardie Giurate dell’Accademia Kronos di Salerno. In un noto caseificio di Eboli è stato scoperto un sistema di condotte interrate tramite le quali venivano illecitamente smaltiti i reflui ed i fanghi inquinanti che finivano direttamente nel fiume Sele.

Due persone sono state denunciate per numerose violazioni in materia ambientale ed è stata sequestrata un’area di 10 mila metri quadrati. Sono state accertate violazioni in materia di gestione di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, pertanto il titolare del caseificio ed uno dei responsabili dell’impianto sono stati denunciati. E’ stato inoltre accertato che i locali utilizzati per affumicare vari prodotti si trovavano in stato di degrado, pertanto è stato richiesto l’intervento dell’Asl.

A seguito dei fatti accertati e delle numerose violazioni in materia ambientale riscontrate, i finanzieri hanno sequestrato un’area di circa 10 mila metri quadri del caseificio e delle attrezzature presenti.

 

Lascia un Commento