Eboli (SA) – Morte studentessa Campa. Assolto il 25enne con lei in auto

E’ stato assolto perché il fatto non sussiste, Mario De Pasquale, il ragazzo ebolitano di 25 anni imputato di omicidio colposo per la morte della studentessa 23enne Emanuela Campa, avvenuto l’11 dicembre del 2010 ad Eboli, in un incidente stradale. I due erano a bordo di una Toyota Yaris che, lungo via Sandro Pertini, è andata a sbattere prima su un lato della carreggiata e poi sull’altro. Oggi, al termine del processo celebrato con il rito abbreviato, il Gup del tribunale di Salerno, Di Florio, ha assolto De Pasquale perché il fatto non sussiste. Lo ha reso noto l’avvocato del 25enne, Giuseppe Russo, specificando che tra le ragioni dell’assoluzione c’è l’impossibilità di accertare chi fosse alla guida dell’auto al momento dell’impatto, l’erronea determinazione della velocità dell’auto e l’inutilizzabilità dei risultati dell’accertamento del tasso alcolemico.

Lascia un Commento