Eboli (SA) – Mignone (Smi): «Vendiamo l’ospedale»

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

«Vendiamo l’ospedale di Eboli». La provocazione arriva dal segretario regionale dello Smi, il sindacato dei medici italiani, Antonio Mignone. «È una struttura del 1300, difficilmente raggiungibile e destinata ad essere accorpata all’interno del progetto dell’ospedale unico del Sele – sostiene Mignone – ed ha costi di gestione più alti di altri plessi limitrofi. Le parole di Mignone prendono le mosse dal decreto Balduzzi che prevede che «i lavori di ristrutturazione e di adeguamento a specifiche normative e di realizzazione di strutture ospedaliere, possono applicarsi le disposizioni relative al partenariato pubblico-privato e alla finanza di progetto anche con ex ospedale da dismettere in cambio di ristrutturazione di strutture sanitarie in vita o di costruzioni di nuovi ospedali». «A questo punto – sostiene Mignone – non ci resta che prendere atto di quanto detto e mettere “subito” in vendita l’ospedale di Eboli. La ditta aggiudicatrice – conclude – provvederà a fare quei lavori indispensabili di manutenzione degli ospedali della valle e se il caso a progettare e costruire l’ospedale unico».

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

 
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento