Eboli (SA) – Importante intervento di chirurgia maxillo-facciale all’ospedale

Un importante intervento di chirurgia maxillo-facciale è stato eseguito all’ospedale “Maria SS.Addolorata” di Eboli dall’èquipe del dott. Renato Josca su un 36enne casertano, privo di una parte dell’osso frontale e dell’orbita oculare sinistra. L’uomo era stato vittima di uno scontro tra tifoseria, undici anni fa, e da allora, nonostante diversi interventi, aveva perso la speranza di recuperare un volto normale: il danno, oltre alla deturpazione del volto, era anche una diplopia, ossia una visione doppia. Il grave problema dell’uomo è stato risolto grazie all’applicazione di una tecnica di ricostruzione del tessuto osseo destinata ad interventi sulle ossa lunghe. La parte dello scheletro della faccia mancante è stata ricostruita con una matrice di osso omologo rimodellabile al calore come una plastilina in aggiunta a tessuti autologhi ricchi di cellule staminali preparati durante lo stesso intervento. L’intervento è durato circa quattro ore e ha permesso l’esatta ricostruzione del volto. Soddisfazione per l’equipe del dottore Josca ma anche per il direttore generale dell’Asl, Antonio Squillante, secondo cui interventi come questo sono la dimostrazione della volontà e della capacità dell’Azienda di fornire risposte concrete ai bisogni di salute dei cittadini.

Lascia un Commento