Eboli (SA) – Il sindaco chiede ‘interruzione delle attività militari al poligono di tiro

Le esercitazioni militari al poligono di tiro situato ad Eboli sulla spiaggia di Campolongo, nei pressi della foce del fiume Sele, arrecano danni al turismo e al delicato ecosistema dell’area. E’ quanto si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Eboli. Il sindaco Martino Melchionda ha perciò scritto alle autorità competenti, ossia Ministero dell’Ambiente, settore Ambiente della Regione Campania, Comando Regionale e Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Comando Esercito Campania, e Compagnia dei Carabinieri di Eboli, per chiedere l’interruzione immediata delle attività militari al poligono di tiro. Melchionda ha affermato inoltre di aver chiesto alle medesime autorità, preposte alla salvaguardia dei vincoli ambientali, di valutare con immediatezza la evidente incompatibilità della servitù militare con la tutela dell’area in questione.

Lascia un Commento