Eboli (SA) – Chiarimenti del sindaco sul caso di meningite

Si dice sconcertato Martino Melchionda, sindaco di Eboli, per come l’amministrazione comunale è stata attaccata in merito al comportamento tenuto riguardo un caso di meningite che si è registrato lo scorso giovedì. Melchionda attacca coloro che definisce “sciacalli della politica” che non hanno esitato a strumentalizzare una vicenda triste per colpire l’amministrazione sul piano politico. In una nota il sindaco di Eboli spiega che due giorni dopo il verificarsi del caso, si è scoperto che si trattava di un caso di origine batterica. Pertanto subito l’amministrazione ha attivato il tavolo con i responsabili della ASL per organizzare la profilassi relativa a circa 200 bambini, nonostante fosse Pasqua. Melchionda precisa che era necessario aspettare che il caso venisse studiato, per poter agire di conseguenza. Ma a quanto trapela dalla nota del primo cittadino di Eboli, la prontezza dell’amministrazione non è stata compresa ed anzi Melchionda e la sua compagine sono stati accusati di troppa improvvisazione.

Lascia un Commento