Eboli (SA) – Cgil denuncia aggressione xenofoba contro un marocchino

Un’aggressione a sfondo xenofobo ad Eboli è stata denunciata da Anselmo Botte, responsabile Cgil delle problematiche dell’immigrazione, che ieri ha incontrato Outman Bujgda, il marocchino di 42 anni, aggredito qualche giorno fa nella zona di Campolongo. “E’ molto impaurito tanto che si è rifiutato di uscire di casa”, ha riferito Botte il quale prende posizione sulla vicenda sostenendo che si tratta di atteggiamenti xenofobi. Il marocchino porta in tasca uno dei tre denti rotti e i medici gli hanno diagnosticato una prognosi di cinque giorni. Venerdì 13 gennaio, la problematica sarà affrontata nel corso di un’assemblea pubblica che si terrà a Eboli, nella località Santa Cecilia, su iniziativa dell’amministrazione comunale e del sindaco Martino Melchionda. “E’ necessario – secondo Botte – che si parta già da una bonifica del territorio. Basta con le baraccopoli nelle quali sono costretti a vivere questi immigrati.

Lascia un Commento