Eboli (SA) – Casina rossa, la Procura revoca sequestro immobile

La Procura della Repubblica di Salerno ha revocato il sequestro, con esecuzione immediata, dell’immobile denominato “Casina Rossa”, in località Campolongo di Eboli, e dell’allaccio montato sulla condotta idrica pubblica e le tubazioni di adduzione idrica a servizio della struttura.
La decisione è stata resa nota da Giovanni Moscatiello, comandante pro tempore della Polizia provinciale che ha sede nella Casina Rossa. “Nel decreto di revoca – spiega Moscatiello – si riconosce che l’immobile risulta munito del certificato di collaudo, a firma dei funzionari dell’Ente e datato addirittura 5 agosto 2009. Lo stesso vale per l’ipotizzato furto dell’acqua pubblica, riconosciuto del tutto destituito di ogni fondamento, sulla base della documentazione presentata dalla Provincia di Salerno”.
Secondo Moscatiello, l’immediata revoca da parte della Procura conferma la correttezza e la legittimità degli atti posti in essere dalla Provincia. “Rimane, purtroppo – aggiunge il comandante pro tempore – il danno arrecato all’immagine della Polizia provinciale che, con le sue donne e i suoi uomini, rappresenta un costante ed efficace presidio di legalità”.

Lascia un Commento