Eboli, intervento salvavita. Donna partorisce al sesto mese di gravidanza. Grave il neonato

Intervento salvavita questa mattina del personale Humanitas intervenuto in località Campolongo di Eboli a seguito di una richiesta di aiuto al 118.

L’intervento, intorno alle 7,20, si è reso necessario a causa di un parto prematuro avvenuto all’interno di un’abitazione da parte di una giovane donna, di 41 anni, di origini marocchine.

Al momento dell’arrivo dei sanitari la donna era sul letto in una pozza di sangue e con il neonato appena partorito e ancora attaccato al cordone ombelicale.

Si è appurato che la 41enne era al sesto mese di gravidanza. Il piccolino è apparso cianotico in quanto non riusciva a respirare.

E’ stato quindi tagliato il cordone e sono state eseguite tutte le necessarie operazioni per tenere in vita il piccolo e la madre in attesa di trasferirli all’ospedale a Battipaglia. Quindi la disperata corsa verso l’ospedale dove i medici hanno subito trasferito in rianimazione il neonato mentre la mamma in ginecologia per bloccare l’emorragia.

Il neonato dopo pochi minuti ha ripreso il ritmo cardiaco. Ora è intubato e non ancora fuori pericolo.

Lascia un Commento