Eboli, il sindaco Cariello agli arresti domiciliari per corruzione. Indagati anche funzionari comunali

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Terremoto giudiziario questa mattina al Comune di Eboli dove si è presentata la Guardia di Finanza ed ha portato via il sindaco Massimo Cariello. Nei suoi confronti è stata eseguita una misura cautelare agli arresti domiciliari.  L’indagine che vede indagate altre 4 persone si riferisce ad alcune procedure concorsuali.

Cariello è stato da poco rieletto a sindaco con oltre l’80% dei voti.

L’indagine delle Fiamme Gialle è coordinata dal pm di Salerno Francesco Rotondo, nell’ambito della quale il sindaco è finito ai domiciliari mentre per 4 funzionari comunali di Eboli e Cava de’ Tirreni è scattata l’interdizione dai pubblici uffici per 1 anno.

 

Gli indagati rispondono a vario titolo di corruzione, rivelazione di segreto d’ufficio, abuso d’ufficio e falso ideologico.  Gli indagati, in cambio di favori di varia natura, avrebbero condizionato l’esito di concorsi pubblici indetti dai comuni di Eboli e di Cava de’ Tirreni.

Al centro dell’indagine sono finite le prove selettive per 2 posti, a tempo indeterminato, di educatore di asili nido, da parte del comune di Eboli e quella per il reclutamento di 10 istruttori direttivi amministrativi, indetta dal Comune di Cava de’ Tirreni.

Stando alle indagini dei finanzieri, il sindaco di Eboli avrebbe concordato l’ordine della graduatoria con il presidente e un membro della commissione favorendo l’assunzione di un candidato a lui vicino.

Nel concorso indetto invece dal Comune di Cava de’ Tirreni, sempre Cariello, per favorire ancora una persona a lui vicino, avrebbe avuto in anticipo gli argomenti della prova d’esame da un componente della commissione esaminatrice, uno degli indagati, che in cambio avrebbe chiesto di evitare la nomina di un soggetto a lui non gradito a presidente del Consorzio Farmaceutico di Salerno, presso il quale ricopre l’incarico di direttore generale. Inoltre, stando alle indagini, sarebbero emerse gravi irregolarità anche nella gestione amministrativa del comune di Eboli.  

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp