Eboli, gli abbattono la casa abusiva, ha un infarto e muore

Tragedia ad Eboli, in località Campolongo dove un 64enne, è morto mentre cominciavano le operazioni di abbattimento della casa abusiva. 

L’uomo, all’arrivo delle prime ruspe, ha avvertito un malore e si è accasciato. L’infarto non gli ha dato scampo. Le ruspe, sabato mattina, erano arrivate di buon ora nella zona del litorale ebolitano per abbattere le case dichiarate abusive. 

Il pensionato, a cui era stato trapiantato un rene, viveva con un sussidio statale e si era trasferito a Campolongo circa 30 anni fa. L’abuso edilizio era stato contestato fin dal 1998

Lascia un Commento