Eboli, fiaccolata contro i tagli alla sanità, assenti molti sindaci

Mancavano molti sindaci invitati dal Comitato per la Salute Pubblica alla fiaccolata indetta contro i tagli alla sanità pubblica ieri sera a Eboli.
La manifestazione di protesta intendeva attirare l’attenzione sulla situazione in cui versano gli ospedali di Eboli, Battipaglia, Oliveto Citra e Roccadaspide e la conseguente mancanza di sicurezza per i cittadini di questi comuni.
Centinaia i partecipanti tra cui il primo cittadino ebolitano, Massimo Cariello, il sindaco di Roscigno, Pino Palmieri, il consigliere comunale Pino Bovi, in rappresentanza del sindaco di Battipaglia e l’ex vicesindaco di Capaccio Paestum, Franco Sica.
In corteo anche delegazioni dei Comitati di Agropoli, Roccadaspide, Capaccio. Il Comitato aveva però invitato anche molte altre istituzioni e sindaci dei comuni, che afferiscono ai tre ospedali della zona, che non hanno partecipato.
I partecipanti chiederanno un confronto diretto con il Presidente della Regione De Luca, in primis per discutere l’attivazione di un pronto soccorso per ogni plesso ospedaliero provinciale, un’unità di rianimazione, un pronto soccorso pediatrico e uno di Cardiologia oltre al potenziamento del personale medico e paramedico attualmente in servizio.

Lascia un Commento