Eboli, dati Arpac confortanti. Nessuna novità rispetto a due mesi fa


I nuovi rilievi dell’Arpac sulla balneabilità delle acque del litorale ebolitano confermano quanto comunicato già lo scorso febbraio e autorizzano un clima di fiducia.
Lo dichiara il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, dichiarandosi stupito che la notizia abbia avuto un riscontro così eclatante e provocato preoccupazione visto che conferma i risultati già evidenziati due mesi fa.
L’agenzia ambientale ha preso in considerazione, nuovamente, la fascia di balneazione ebolitana, dividendola in quattro sezioni. dagli esami effettuati risulta che ben 3 fasce su 4 sono state dichiarate ottime, come già nello scorso febbraio.
In sostanza, l’unica criticità riguarda la fascia a ridosso della foce del fiume Sele, che ha fatto scattare l’obbligo di un’ordinanza di divieto da 
parte del Comune di Eboli. Si tratta in particolare degli ultimi 300 metri della foce del fiume Sele, zona riservata alle esercitazioni di tiro dell’Esercito.
In ogni caso il comune di Eboli a breve convocherà tutti i Comuni bagnati dal fiume Sele per chiedere un maggiore controllo e avviare il cosiddetto “Contratto di Fiume”

Lascia un Commento