Eboli, comune trasforma i beni confiscati in nuovi avamposti di legalità

Continua l’impegno dell’amministrazione comunale di Eboli per trasformare i beni confiscati alla criminalità in avamposti di legalità. L’ente ha rinnovato la disponibilità alla cooperativa Spes Unica, che si occupa di minori a rischio, di un appartamento confiscato alla famiglia Procida, ed ha assegnato alla cooperativa sociale un altro appartamento dello stesso stabile.

E’ stata inoltre avviata la procedura per trasformare un manufatto in località Aversana, anch’esso confiscato alla criminalità, in un presidio medico sanitario. Da Palazzo di Città fanno sapere che sono in corso contatti con l’Asl Salerno, e a breve sarà formalizzato l’atto di destinazione.

Lascia un Commento