Due prostitute rapinate da incensurati a Scafati

Hanno prima consumato un rapporto sessuale con due prostitute bulgare, di 29 e di 33 anni, e poi oltre a non pagare la prestazione due uomini incensurati di Angri, minacciando le due lucciole con una pistola si sono fatti consegnare denaro contante per un valore di circa 900 euro e due telefonini cellulari. E’ successo nella notte a Scafati. Gli autori della rapina, un 37enne ed un 32enne, sono stati arrestati dai carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera  Inferiore con l’accusa di rapina aggravata. 

Una delle due prostitute, la 29enne, è stata colpita anche con il calcio della pistola da uno dei rapinatori ed ha riportato una frattura delle ossa nasali. I carabinieri hanno rintracciato i malviventi a seguito della chiamata al 112 fatta dalle vittime. I militari hanno rintracciato prima uno dei due rapinatori bordo di un’autovettura e successivamente il secondo presso la propria abitazione. A seguito di  perquisizione veicolare e domiciliare, i carabinieri hanno anche recuperato la refurtiva, restituendola alle due giovani vittime. Il 32enne e il 37enne angresi sono stati  sottoposti  agli  arresti  domiciliari

Lascia un Commento