Due bombe in 24 ore a Cava de’ Tirreni, sale l’allarme criminalità

Due bombe confezionate probabilmente con del tritolo, è quanto emergerebbe dai primi rilievi, sono state fatte esplodere a distanza di 24 ore l’una dall’altra a Cava de’ Tirreni: la prima nella notte fra il 13 e il 14 dicembre davanti ad un negozio di arredamenti nella frazione di Santa Lucia, l’altra dopo 24 ore davanti al portone di un condominio in via Vittorio Veneto nel centro di Cava.

Ingenti danni all’ingresso e danni anche alla vetrina di una vicina macelleria. Per fortuna nessuna persona è rimasta ferita, ma tanto è stato lo spavento per la forte deflagrazione.

I due episodi hanno fatto salire l’allarme e ci si chiede se siano collegati. Sono in corso le indagini del Commissariato di Pubblica Sicurezza. Preoccupazione viene espressa dal sindaco e dai commercianti.

A Radio Alfa abbiamo raccolto le dichiarazioni del sindaco Servalli e di Aldo Trezza, presidente Confesercenti Cava e titolare del negozio danneggiato

Ascolta le interviste realizzate da Alfonsina Caputano

Servalli e Trezza

Lascia un Commento