Droga nel carcere a Salerno, donna sorpresa a cedere hashish al padre detenuto

A poche settimane dal blitz antidroga eseguito dagli agenti della polizia penitenziaria, un nuovo episodio di ingresso di droga si è verificato all’interno del carcere di Fuorni a Salerno.

Una donna è stata sorpresa dagli agenti mentre consegnava, di nascosto, diversi grammi di hashish al padre detenuto.

Lo ha reso noto è il segretario campano del Sappe Emilio Fattorello che ieri ha fatto un sopralluogo nel penitenziario salernitano. Fattorello si è complimentato con gli agenti di polizia penitenziaria in servizio a Salerno che sono stati bravi a trovare la droga nascosta dal detenuto. Per il segretario “simili episodi sono all’ordine del giorno, considerata la grave carenza di personale che vede costretta la polizia penitenziaria a lavorare in affanno, in particolar modo il reparto colloqui che lavora ogni giorno sotto organico, ed è solamente grazie alla capacità, alla professionalità ed  all’esperienza del personale di polizia penitenziaria che simili episodi possono essere scongiurati”.

Anche per il segretario generale del Sappe Donato Capece “Ogni giorno la polizia penitenziaria porta avanti una battaglia silenziosa per evitare che dentro le carceri italiane si diffonda uno spaccio sempre più capillare e drammatico, considerato anche l’alto numero di tossicodipendenti tra i detenuti”.

Lascia un Commento