Dramma a Salerno, muore avvocato 36enne. Aveva i sintomi dell’influenza

Desta sconcerto e preoccupazione a Salerno la morte di una giovane donna, Giovanna Pierro, avvocato di 36 anni. La morte è avvenuta nella notte tra martedì e mercoledì nell’ambulanza che la trasportava al Pronto Soccorso dell'ospedale "Ruggi", a Salerno. Un’amica ha raccontato che già da qualche giorno avvertiva forti dolori alle ossa, una continua spossatezza ed aveva conati di vomito oltre che una leggera febbre. Si pensava che avesse i classici sintomi influenzali. Aveva accusato anche una tachicardia, ma non era cardiopatica. Poi nel pieno della notte i dolori si sono fatti insopportabili ed è stato chiamato il 118. La donna sposata con un collega avvocato da circa due anni, non aveva mai mostrato sintomi di malattie particolari.

Il direttore sanitario dell'Azienda ospedaliera universitaria di Salerno, Angelo Gerbasio, rassicura che non siamo di fronte ad una epidemia di nessun genere. Al pronto soccorso non è stata registrata nessuna significativa segnalazione in merito. Gerbasio esprime vicinanza alla famiglia di Pierro assicurando che sarà fatto di tutto per accertare le cause del decesso.

Stamani un anatomopatologo dell'azienda ospedaliera salernitana effettuerà l'esame sulla salma.

Lascia un Commento