Doping, un giovane del Salernitano agli arresti domiciliari

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Un giovane 19enne di Nocera Inferiore è finito agli arresti domiciliari insieme ad altre tre persone di Alcamo, Partinico e Palermo con l’accusa di aver smerciato sostanze dopanti con effetti anabolizzanti nelle palestre, in particolare in Sicilia, Treviso e Salerno. Nei guai titolari di palestre, preparatori atletici e bodybuilder.

Sei degli indagati rispondono di esercizio abusivo della professione sanitaria, in quanto dispensavano terapie mediche e piani nutrizionali, somministrando anche farmaci per curare gli effetti collaterali provocati dalle sostanze dopanti. 

Il provvedimento è stato disposto dal gip del Tribunale di Palermo, su richiesta della locale Procura che ha affidato le indagini ai Carabinieri del Nas.

Il tenente colonnello Vincenzo Maresca, comandante del gruppo Nas di Napoli, spiega che è stata smantellata una rete di soggetti che forniva farmaci con effetto anabolizzante, non solo per conseguire risultati sportivi, ma anche per il cosiddetto doping estetico, in particolare molto diffuso per chi vuole apparire bello.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento