Domani scatta l’obbligo del green pass sui luoghi di lavoro. La posizione della FP Cisl Campania

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

“Il green pass non può essere una sorta di surrogato al vaccino, sicuramente è un incentivo ma la strada maestra resta l’obbligo vaccinale”.

 

E’ quanto afferma Lorenzo Medici, segretario generale della Funzione Pubblica Cisl Campania, secondo il quale “nella pubblica amministrazione ci sono troppe criticità da affrontare e la fase dei controlli resta la parte più delicata. “Vero è – aggiunge Medici – che le linee guida prevedono controlli a campione almeno per il 20 per cento dei lavoratori nella parte antimeridiana, ma ci sono da considerare anche tutti i lavoratori delle ditte appaltanti, fornitori e ditte di pulizie comprese.

Con quale autorità si potranno individuare i lavoratori preposti ai controlli? Per non parlare poi del sotto organico strutturale della pubblica amministrazione, con 500 mila addetti in meno, ci si può permettere di perdere ore lavorate per destinare il personale ai controlli? Queste le perplessità della Funzione Pubblica della Cisl Campania.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento