Divieto di balneazione nella Baia di Marmorata a Ravello. A disporlo un’ordinanza del sindaco

E’ stato vietato ai tuffi lo specchio d'acqua marina antistante la baia di Marmorata, tra punta dello Scarpariello e la località Cippo di Minori, nel territorio di Ravello in Costa d’Amalfi.

Il divieto temporaneo di balneazione lo ha stabilito il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier, precisando che il provvedimento resterà in vigore fino all'ottenimento dei risultati delle analisi delle acque richieste all'Arpac da parte della Capitaneria di Porto di Amalfi, e fa riferimento ai recenti inconvenienti che hanno riguardato la condotta sottomarina di Marmorata; fenomeni che si sono manifestati dopo le abbondanti piogge del 5 giugno e in seguito al danneggiamento all'impianto causato a circa cento metri dalla costa, ad una profondità di circa 17 metri, presumibilmente dall'ancoraggio di un'imbarcazione di grosse dimensioni.

La situazione è stata già chiarita da una dettagliata relazione dell'Ausino, la società affidataria del servizio di gestione delle acque e dei rifiuti per il Comune di Ravello.

Al momento si sta provvedendo al ripristino della funzionalità della condotta

Lascia un Commento