Diverse operazioni del Corpo Forestale dello Stato a Montesano sulla Marcellana

Un’area destinata allo smaltimento di rifiuti anche pericolosi è stata scoperta e sequestrata dagli agenti del Corpo Forestale dello Stato a Montesano sulla Marcellana, in località Repetelle, in passato già interessata da una circostanza simile. Il titolare di un’impresa edile del posto, responsabile di avere depositato circa 500 metri cubi di rifiuti derivanti da recenti attività di demolizione e scavo, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.
In un altro caso un imprenditore agricolo residente nella frazione di Arenabianca è stato fermato in località Marcellino, mentre a bordo di un trattore dotato di carro botte, in un terreno sversava rifiuti liquidi provenienti da un’azienda di allevamento di bovini. Dello sversamento dovrà rispondere anche il legale rappresentante dell’azienda.

Inoltre tre persone sono state denunciate per aver realizzato opere edilizie senza autorizzazione in una zona sottoposta a vincolo idrogeologico, al confine con il comune di Casalbuono.
Nel corso dell’attività di prevenzione e repressione dei reati ambientali, mirate anche al controllo delle attività di taglio e utilizzazione del patrimonio boschivo, a Sanza e Buonabitacolo, sono state elevate sanzioni amministrative per un importo di oltre 2000 euro.

Lascia un Commento