Disinnesco bomba a Battipaglia l’8 settembre, martedì conferenza in Prefettura

Saranno circa 36mila le persone che a Battipaglia saranno allontanate per consentire le operazioni di bonifica di una bomba di aereo di 131 chili risalente alla seconda guerra mondiale trovata a marzo in un terreno agricolo a Battipaglia, in località Spineta.

Le operazioni di disinnesco e bonifica si svolgeranno domenica 8 settembre. Saranno condotte dagli artificieri dell’Esercito Italiano-21° Reggimento Guastatori di Caserta e potranno protrarsi per 8/12 ore. Oltre alla popolazione, saranno evacuati l’Ospedale “Santa Maria della Speranza”, le sedi della Polizia, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, del Municipio e della Polizia Locale.

Inoltre saranno interrotte la circolazione veicolare sull’A2 del Mediterraneo, sulla SS18 “Tirrena Inferiore” e la circolazione ferroviaria.  Verrà sospesa anche l’erogazione di energia elettrica, gas, linee telefoniche fisse e mobili. Il dispositivo di protezione civile di cui vi abbiamo dato qualche anticipazione ieri, sarà illustrato martedì in Prefettura a Salerno nel corso di una conferenza stampa.

L’allontanamento riguarderà tutte le persone che vivono nel raggio di 1600 metri.

Le operazioni inizieranno alle 5 del mattino. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento