Discoteche, No del Tar del Lazio alla riapertura. Il Silb denuncia il proliferare dell’abusivismo

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

No del Tar del Lazio alla riapertura delle discoteche. Il Tribunale amministrativo dunque respinge la richiesta di sospensione cautelare urgente dell’ordinanza con la quale il 16 agosto il Ministro della Salute, in tema di misure urgenti per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ha chiuso le discoteche e introdotto l’obbligo di mascherina nei luoghi pubblici dove c’è il rischio assembramenti.

Il Tar del Lazio con un decreto monocratico ha respinto una richiesta di sospensione cautelare urgente proposta dal Silb-Fipe-Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento da Ballo e di Spettacolo.

La decisione è stata commentata intanto da Maurizio Pasca, presidente nazionale del Silb-Filp: “Le discoteche resteranno chiuse fino al 7 settembre ma nel frattempo prolifererà l’abusivismo”. Secondo Pasca, l’ordinanza del ministro non sta facendo altro che incentivare l’abusivismo. Il presidente del Silb dice di essere in possesso di centinaia di video in tutta Italia di feste abusive in ville che sfuggono a ogni controllo e persino in un filmato ci sono giovani che si dichiarano positivi al Covid. 

 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp