Diplomi contraffatti per porto d’armi tra Salerno e Potenza, altri 24 indagati

Si allarga l’indagine della Polizia di Potenza sul fenomeno della contraffazione dei diplomi di idoneità al maneggio delle armi ai fini del conseguimento fraudolento del porto d’armi.

Nell’inchiesta sono coinvolte anche persone del Salernitano accusate di uso di atto falso. Altri 24 indagati a piede libero sono stati denunciati facendo salite a 31 il numero degli indagati.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, le persone indagate – a cui sarà revocato il porto d’armi – non avevano mai conseguito il diploma: nel codice di controllo erano infatti presenti i dati di altre persone che invece lo avevano regolarmente ottenuto presso un centro di tiro a segno nazionale.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento