Dieci anni fa l’alluvione che costò la vita a Francesca Mansi, la Costiera Amalfitana non dimentica

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Dieci anni fa, il 9 settembre 2010, in seguito ad una violentissima alluvione, il fiume Dragone, ad Atrani, in Costiera Amalfitana, ruppe gli argini ed esondò, invadendo la stradina principale della città. Colmo di fango, travolse tutto ciò che lo ostacolava, compresa la giovane Francesca Mansi, il cui cadavere venne poi ritrovato solo il 2 ottobre nei pressi delle isole Eolie.

A dieci anni esatti, oggi si svolge una tavola rotonda sul tema della fragilità del territorio della Costa d’Amalfi troppo spesso martoriata da alluvioni e frane.

L’iniziativa è del Centro di Cultura e Storia Amalfitana, in collaborazione con l’Associazione Italia Nostra, il Club Unesco Costa d’Amalfi e l’associazione ‘Tuteliamo la Costiera’. Appuntamento oggi alle ore 17, nella Biblioteca Comunale di Amalfi.

 

Esperti, ambientalisti e testimoni di quell’evento di 10 anni fa faranno il punto su cosa accadde e su quanto è stato poi realizzato in questi dieci anni sulla questione. Il rischio di abbassare la guardia sulla problematica del dissesto idrogeologico è sempre presente in un’area conosciuta in tutto il mondo per le sue bellezze ed inclusa dall’UNESCO nel patrimonio dell’umanità. Nel corso dell’iniziativa sarà ricordata Francesca Mansi la giovane vittima degli eventi di Atrani. A lei idealmente la promessa di continuare, nel suo ricordo struggente e in memoria delle centinaia di vittime di frane e alluvioni della Costa verificatesi soprattutto nel secolo scorso, l’azione di studio, sensibilizzazione e progettazione della prevenzione, affinchè gli ‘interventi’ futuri non siano più affidati solo ai meandri delle politiche istituzionali e ai paludosi labirinti della burocrazia.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp