Detenuto incendia la cella nel carcere di Salerno, due agenti intossicati

 

Momenti di tensione questa mattina all’interno del carcere di Salerno quando un detenuto straniero ha appiccato le fiamme al materasso nella sua cella che si trova nel reparto psichiatrico della struttura detentiva, costringendo la direzione a chiedere l'intervento dei vigili del fuoco.

Provvidenziale l'intervento degli agenti della polizia penitenziaria che hanno prima messo in salvo il piromane che era solo in cella, e poi altri quattro detenuti che erano nella stessa sezione.
Due agenti sono finiti in ospedale per intossicazione da fumo. Per Ciro Auricchio, segretario campano Uspp, è un dramma annunciato in quanto la gestione degli internati, dopo la chiusura degli opg, è diventata più critica aggravando le sofferenza del personale.

Lascia un Commento