Denunciato uno stalker a Fisciano, perseguitava una donna ucraina

Quelle telefonate erano diventate un incubo per una donna ucraina ma, alla fine, gli investigatori della Sezione Polizia Giudiziaria della Divisione Anticrimine della Questura di Salerno, hanno identificato e denunciato un cittadino di Fisciano, di 44 anni, accusandolo di molestie telefoniche. L’indagine è stata avviata dopo la denuncia per diffamazione, presentata in Questura da una cittadina ucraina, residente a Salerno, che aveva richiesto l’aiuto degli operatori di Polizia,. La donna aveva ricevuto le telefonate di potenziali “clienti” che l’avevano contattata dopo aver notato numerosi fogli dattiloscritti affissi sugli alberi del lungomare cittadino che indicavano le sue utenze telefoniche per concordare un appuntamento “per ore di puro divertimento”.
Gli agenti 
hanno identificato un’utenza nascosta, risultata poi essere intestata al 44enne che dopo l’interruzione della relazione sentimentale con la ragazza ucraina, si era scatenato con telefonate, pedinamenti e appostamenti. Ora sono in corso ulteriori indagini da parte degli Investigatori, per risalire all’autore dei volantini diffamatori sebbene si pensa, a questo punto, siano stati realizzati e affissi dallo stesso 44enne. L'uomo potrebbe anche essere l'autore di un incendio doloso che ha visto coinvolte due auto della stessa donna.

Lascia un Commento