Delitto Morelli, convalidato fermo per il 16enne presunto omicida

E’ stato convalidato il fermo del ragazzo di 16 anni che lo scorso 6 ottobre ha ucciso con un colpo di pistola Mario Morelli, il 16enne di Eboli, al termine di una lite scoppiata nel centro cittadino di San Severo, in provincia di Foggia.

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale per i Minorenni di Bari ha convalidato il fermo ed ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, riconoscendo le aggravanti della premeditazione e dei futili motivi. 

Stando alle dichiarazioni di testimoni e ai video delle telecamere di sorveglianza presenti sul luogo del delitto, l'assassino ha messo in atto una vera e propria esecuzione attirando la vittima in una «trappola mortale», scrive il giudice nel convalidare l’arresto. 

Movente dell’agguato sarebbe stato un litigio per gelosie dovute a rapporti fra Morelli e la fidanzata dell’assassino, sorella del ferito che era con l’ebolitano e che non avrebbe gradito.

Lascia un Commento