De Luca e Fontana a “Porta a Porta” e scoppia la pace

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Scoppia la pace tra i governatori della Lombardia e della Campania, Attilio Fontana e Vincenzo De Luca, entrambi ospiti ieri sera della trasmissione di Bruno Vespa ‘Porta a Porta’. 

“Ho sempre avuto un ottimo rapporto con De Luca, abbiamo sempre collaborato”, ha detto Fontana, ricordando che in ambito sanitario c’è un accordo tra il Cardarelli e il Niguarda. Fontana ha chiarito che il botta e risposta dei giorni scorsi è stato semplicemente uno scambio di due pareri diversi. “Una riapertura, seppure nel rispetto di quelle che sono le garanzie che verranno richieste dall’Istituto superiore della sanità e dagli esperti in materia, ci dovrà essere. Non siamo sicuri – secondo il governatore lombardo – che il virus scompaia. C’è il rischio che si debba convivere”. “Il rapporto tra Campania e Lombardia – gli ha fatto eco De Luca – è un rapporto di grande correttezza. Fontana ha ricordato che abbiamo un gemellaggio tra due nostri ospedali”. 

 

Parlando a Porta a Porta, il governatore campano De Luca ha detto che questa è una malattia terribile, questo virus ti fa vedere la morte con gli occhi. “Lo voglio dire perché – ha aggiunto De Luca – nelle ultime settimane è andata crescendo una banalizzazione del problema che a me pare estremamente pericolosa”. Probabilmente il virus è diventato meno aggressivo, ma stiamo parlando di un problema di enorme gravità e serietà che va affrontato con grande rigore se vogliamo evitare tragedie per il nostro Paese.

“Sono d’accordo con Attilio Fontana che dobbiamo aprire in tutta Italia, ma aprire non significa aprire allo stesso modo. Perché – spiega De Luca – ci sono regioni in cui non c’è nemmeno un focolaio di contagio, e regioni nelle quali il problema è ancora fortemente presente. Dobbiamo perlomeno limitare la mobilità alle regioni di appartenenza”.

Vincenzo De Luca ha detto che bisogna evitare quello che è successo qualche settimana fa quando sui nostri territori si sono riversate decine di migliaia di giovani correndo il rischio di un dilagare dell’epidemia.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp