De Luca ‘Buttare fuori senza pietà chi tocca le nostre donne’

"Va bene l'accoglienza e la solidarietà ma chi si permette di toccare le nostre donne e le nostre famiglie va buttato fuori da Salerno senza pietà". E’ quanto ha dichiarato il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in merito alla violenza sessuale subita da una donna di 31 anni nella notte fra lunedì e martedì sulla spiaggia di Santa Teresa. Gli autori, due cittadini originari del Marocco, sono stati arrestati dai carabinieri.

De Luca ha poi raccontato che sabato sera tornando da un appuntamento istituzionale ha visto davanti al Comune un gruppo di persone di nazionalità straniera ubriache. Ha chiamato il questore e ha chiesto che arrivassero delle pattuglie, giunte dopo mezz'ora. “E allora – ha detto De Luca – io ho fatto quello che ho fatto per venti anni, ovvero la ronda. Non è possibile. Ci vogliono centomila euro di straordinario per garantire un servizio di pattuglie della polizia municipale”.

De Luca poi chiarisce: “Noi siamo la città dell'accoglienza e della solidarietà: se arrivano donne e bambini che fuggono da guerre, noi dobbiamo aprire non due, ma cento braccia; chi, però, tocca la nostra famiglia va sbattuto fuori”.

Il presidente della Regione, già sindaco di Salerno, sostiene che la notte devono esserci le pattuglie che girano nella città. “Non voglio più vedere bande a cinquanta metri dalla questura; non è possibile”. 

Lascia un Commento