De Luca blocca immigrato, “pugno duro, nel Pd qualcuno è imbecille”

Spaccio di droga, prostituzione ma anche “l’accattonaggio molesto davanti ai supermercati e alle farmacie”. Fenomeni “intollerabili” secondo il governatore della Campania Vincenzo De Luca, che dalle parole è passato ai fatti: a Salerno mentre era con l’auto di servizio in via Quaranta notando un cittadino nigeriano all’esterno di un supermercato si è fermato e lo ha fatto portare via dai vigili urbani.

“L’accattonaggio degli extracomunitari è un fenomeno organizzato dalla criminalità”, afferma e a chi nel Pd sobbalza, replica: “Cerco di interpretare i sentimenti delle persone normali. Molti dirigenti del Pd sembrano dei marziani, qualcuno è anche imbecille. Come diceva Goethe, non c’è nulla di più terribile dell’ignoranza attiva. Pertanto un imbecille attivo è un problema serio”, così De Luca che non è nuovo ad episodi del genere soprattutto quando era sindaco a Salerno tanto da meritarsi il soprannome di sindaco sceriffo.

In questo caso l’extracomunitario privo di documenti è stato portato al Comando della Polizia Municipale per l’identificazione ed è stato multato con una sanzione di 250 euro. “Lo ritroveremo – aggiunge amaramente De Luca -, domani o dopodomani davanti allo stesso supermercato a svolgere con le stesse modalità, la stessa attività organizzata”.

Lascia un Commento