Cultura come diritto di tutti. A Maiori concerto di due pianiste con disabilità visive. Ascolta

Isabella Adinolfi

La cultura come diritto fondamentale

La necessità di mettere a disposizione di chi ha disabilità, tutti i mezzi per fruire di arte e cultura, è al centro del Trattato di Marrakech, ovvero la carta che garantisce il libero accesso alla cultura per ipovedenti o non vedenti. Un documento di grande civiltà che però non è stato sottoscritto da tutti gli Stati membri.

E’ per questo che è stato organizzato per sabato 2 settembre 2017 a Maiori a Palazzo Mezzacapo, dalle 19,30, il concerto gratuito di due pianiste ipovedenti.
Ad esibirsi al pianoforte saranno le artiste campane Luciana Canonico (di Benevento) e Giuseppina Mansi (di Raito). Si tratta di un evento eccezionale che ha avuto un primo appuntamento solo, lo scorso anno, a Bruxelles.

Promotrice dell’iniziativa la deputata parlamentare salernitana Isabella Adinolfi, Membro del Parlamento europeo EFDD/Movimento 5 Stelle.
Riascolta l’intervista realizzata da Ersilia Gillio

Intervista Adinolfi su concerto Maiori

Lascia un Commento