Castel S.G. (SA) – Aggredisce l’ex convivente per farsi consegnare il figlio. Arrestato

Ha sfondato a calci la porta d’ingresso dell’abitazione della sua ex convivente e poi l’ha aggredita per convincerla a consegnargli il figlio nato dalla loro relazione. E’ accaduto nella notte a Castel San Giorgio, dove i carabinieri hanno arrestato l’uomo, un pregiudicato 43enne di Nocera Inferiore.
L’uomo, con una furia violenta, ha letteralmente abbattuto la porta di casa e ha preso a pugni l’ex, una 32enne del luogo sottoposta al regime degli arresti domiciliari, allo scopo di farsi consegnare il figlio minorenne. La vittima è riuscita a scappare per strada, rincorsa dall’uomo. La scena è stata notata da una pattuglia dei carabinieri che transitava. I militari hanno bloccato l’uomo prima che compisse ulteriori violenze. La donna è stata soccorsa all’ospedale di Mercato San Severino per un trauma facciale e diversi ematomi. L’aggressore ora dovrà rispondere di lesioni personali e violazione di domicili. Questa mattina è stato giudicato per direttissima.

Lascia un Commento