Crisi idrica a Salerno, vertice in Regione. Approvato il potenziamento dei rifornimenti di acqua

Vertice ieri alla Regione Campania per il piano contro l’emergenza idrica a Salerno. Palazzo Santa Lucia ha approvato il potenziamento dei rifornimenti di acqua verso Salerno dalle fonti del Cernicchiara.

Lo aveva già annunciato l’amministratore unico di Salerno Sistemi, Vincenzo Luciano.

A settembre e soprattutto con la ripresa della scuola si favorirà un maggiore approvvigionamento a favore della città di Salerno. Infatti, finora si è scelto di privilegiare le zone a maggiore affluenza turistica, come la costiera amalfitana con 190 litri al secondo, a scapito di Salerno, con 90 litri.

Con la redistribuzione decisa dai tecnici della Regione, a partire dalla fine della prossima settimana, sui circa 300 litri al secondo che vengono pompati, 150 arriveranno nei serbatoi di Salerno Sistemi. In totale entreranno nel sistema 60 litri di acqua al secondo in più.

La riorganizzazione della fornitura incomincerà nella notte di domenica per dare ai Comuni coinvolti, soprattutto della costiera amalfitana, la possibilità di organizzarsi e prepararsi ad affrontare la situazione dal momento che, finora, non hanno avuto alcuna interruzione né riduzione di portata come accaduto a Salerno.

L’emergenza idrica, comunque, è ancora lungi dall’essere superata. Ci vorranno ancora molti giorni perché si ritorni alla normalità.  

Per questo motivo, da Salerno Sistemi si rinnova l’appello alla cittadinanza ad avere massima attenzione al risparmio della risorsa idrica.

Lascia un Commento