Crisi edilizia, vicepresidente Regione Campania incontra i sindacati

Negli ultimi 8 anni il settore dell’edilizia in Campania ha perso 54mila posti di lavoro e la crisi ha investito circa 3.000 aziende.

I dati sono emersi nel corso dell’incontro che ieri i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil hanno avuto con il vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola. Fra gli interventi concordati per dare un nuovo impulso al settore dell’edilizia, sin da subito, lo sblocco dei cantieri delle grandi opere in Campania, in particolare: Napoli-Bari, le opere portuali e stradali, il blocco della Lioni-Grottaminarda.

La Regione ha assicurato il suo intervento per sbloccare la situazione, chiarendo che si accollerà il contenzioso sulle risorse ed espropri, ma non quello derivante dalla mancata nomina del commissario e, si adopererà con l’assessore al Lavoro per l’utilizzo di eventuali ammortizzatori. Alla riunione oltre al Vicepresidente erano presenti gli assessori Palmeri, Marchiello e Discepolo e il presidente della commissione trasporti Cascone.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento