Crisi del commercio in Campania, più di 20mila negozianti vogliono chiudere i battenti

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Sono più di 20mila i negozianti della Campania che intervistati dalla Confesercenti hanno detto di voler chiudere battenti perché non ce la fanno.

Lo ha riferito il presidente regionale di Confesercenti Campania, Vincenzo Schiavo, che commentando l’anticipo dei saldi ha detto che dalla stagione delle vendite scontate alle imprese non arriverà niente in termini economici. “Dei saldi non sanno che farsene – afferma Schiavo – hanno il terrore di una chiusura obbligata a settembre perché non riescono più a far fronte alle spese”. Non ci sono consumi e non ci sono turisti. Questi erano due pilastri del commercio. 

 

“Dopo il lockdown – spiega il presidente di Confesercenti Campania – le imprese hanno registrato una perdita del fatturato del 70% in tre mesi”. L’80% dei negozi che ha aperto a maggio ha fatto già degli sconti della merce. Adesso succede che saranno costretti a saldi del 50% e del 70%, con un ricavo minimo. “Servirebbero misure come la sospensione e lo sgravio delle tasse per evitare di accompagnare le imprese nella fossa”, conclude Vincenzo Schiavo. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp