Crisi costruzioni, allo sciopero nazionale a Roma 40 pullman dalla Campania. Ascolta il collegamento

Sono una 40ina i pullman, con oltre 2mila lavoratori, che questa mattina sono partiti da tutta la Campania per essere a Roma allo sciopero generale dei lavoratori delle costruzioni, in piazza del Popolo. Lo hanno proclamato Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil con lo slogan “rilanciare il settore per rilanciare il Paese”.

I sindacati e gli operatori degli edili chiedono l’avvio delle opere, lo sblocco degli investimenti e, fra le altre cose, un piano di lavoro straordinario per la messa in sicurezza delle strade, dei viadotti, del territorio.

A Roma ci siamo collegati in diretta con Patrizia Spinelli, segretario provinciale della Feneal Uil-Salerno che ha evidenziato dei dati: in provincia di Salerno c’è oltre 1 miliardo di euro non speso per opere pubbliche con una perdita prevista di oltre 1.500 posti di lavoro nel 2019 che si aggiungono ai circa 50.000 che il comparto ha già lasciato per strada rispetto ai livelli pre-crisi.

Ascolta
Patrizia Spinelli

Lascia un Commento