Criminalità ad Eboli, nel mirino attività commerciali. Il sindaco Cariello chiede più sicurezza

Cresce l’allarme criminalità ad Eboli per gli incendi ad attività commerciali e imprenditoriali che potrebbero essere di natura dolosa. L’ultimo nella notte ha distrutto un negozio in località Corno D’Oro. Si tratta del Mondo Piscina, lungo la Statale 18.

Le fiamme sono divampate intorno alla mezzanotte ed una donna che abita in un appartamento sopra al negozio è rimasta intossicata dalle esalazioni di fumo misto al cloro andato in fiamme. Nel negozio infatti erano in vendita numerose confezioni di cloro utilizzate per la disinfezione delle piscine. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Eboli che hanno messo in sicurezza l’area, traendo in salvo la donna. Sono in corso accertamenti dei carabinieri che avrebbero riscontrato segni di scasso alla porta d’ingresso sul retro.

Altri episodi simili sono già avvenuti nelle località Cioffi, Campolongo e Santa Cecilia.

 

Il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, questa mattina a Radio Alfa ha annunciato di aver rinnovato la richiesta alla Prefettura di tenere un Comitato per l’ordine e la sicurezza sulla situazione di Eboli

Riascolta l'intervista QUI

Intervista sindaco Massimo Cariello

Lascia un Commento