Creano panico sul Lungomare a Marina di Camerota tra i turisti, fermati due giovani

Sono stati fermati sul Lungomare Trieste a Marina di Camerota, dopo un inseguimento, un 20enne di Vallo della Lucania e un 21enne di Pisciotta, entrambi senza fissa dimora, accusati di creare il panico sul Lungomare del centro cilentano tra i turisti. E’ accaduto poco dopo la mezzanotte.

Quando i carabinieri si sono avvicinati a loro, li hanno aggrediti con spinte e pugni per poi tentare la fuga. Dopo essere stati bloccati, sono stati rinchiusi nelle camere di sicurezza della caserma dei carabinieri di Sapri, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Il giovane di Pisciotta era stato già arrestato per aver appiccato incendi alle auto proprio nel suo comune di residenza.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento