CRACK ALVI – Nuovi arresti a carico dei vertici per il fallimento dei supermercati calabresi

Una nuova ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliare è stata notificata ai vertici del Gruppo Alvi. Questa mattina, i militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Salerno hanno eseguito tre ordinanze, emesse dal Gip del Tribunale di Salerno, a carico dei fratelli Angelo e Antonia Villani e di Bartolomeo Pagano, per aver commesso nell’amministrazione della “SUPERMERCATI CALABRESI” più fatti di bancarotta fraudolenta, aggravata dalla rilevante entità del danno patrimoniale. Le misure cautelari rientrano nella più vasta e complessa indagine nata dalla dichiarazione di fallimento dell’ALVI SpA e che già nello scorso mese di novembre ha portato all’esecuzione di analoghi provvedimenti nei confronti dei tre soggetti in questione e anche nei riguardi di Elisa e Giovannina Villani, per condotte penalmente rilevanti commesse nell’amministrazione della “SANNIO DISCOUNT”, società riconducibile al Gruppo Alvi.

Lascia un Commento