Crac Pastificio Amato, condannato ex deputato Dc Del Mese. In tutto 7 condanne e 19 assoluzioni

7 condanne e 19 assoluzioni per il Crac del Pastificio Amato di Salerno.

E’ quanto hanno deciso ieri i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Salerno.

La pena più pesante di 4 anni di reclusione è stata inflitta all’ex sottosegretario e deputato Paolo Del Mese. Assieme all’ex parlamentare salernitano sono stati condannati Antonio Anastasio a 3 anni, Leonardo De Filippo e Mirko Mannaro a 2 anni, Marcello Mascolo e Alfredo Delehaye ad 1 anno e 6 mesi e Pietro Vassena ad 1 anno di reclusione.

I giudici hanno inoltre disposto l’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni a Del Mese e Anastasio, condannandoli anche, assieme a Mannaro, De Filippo, Mascolo e Delehaye, al risarcimento dei danni in favore della parte civile, curatela fallimentare, della società Antonio Amato e C. Mulini e Pastifici in Salerno spa.

Assolti invece gli altri 19 imputati tra cui l’ex presidente nazionale dell’Ordine dei commercialisti, Claudio Siciliotti.

Intanto il Tribunale ha disposto il dissequestro dei beni del cavaliere amato e disposto la trasmissione degli atti in Procura perché valuti la posizione di Luigi Anzalone, ex direttore amministrativo dell’Amato spa.

Lascia un Commento